KickOver, il progetto imprenditoriale Vincitore della quarta edizione del Concorso STARTIMPRESA 2012, proposto da Confindustria Pescara in occasione della nuova edizioni 2013, presentato agli studenti dell’Istituto Tecnico Statale “Tito Acerbo”

KickOver presso l'Istituto Tecnico Statale "Tito Acerbo” in veste di vincitore del concorso Start Impresa 2012L’11 Maggio 2013 presso l’Istituto Tecnico Statale “Tito Acerbo”, i due ideatori di  KickOver, Mauro Biase e Alessio Ripanti, sono stati invitati come Case History  per presentare il Social Network Sportivo legato al Calcio Dilettantistico, in occasione del lancio della nuova edizione di Start Impresa 2013. L’incontro tra gli imprenditori e i giovani, è stato organizzato per rendere più attrattivo il lavoro in azienda e per stimolare l’interesse dei ragazzi verso il mondo delle imprese. Il progetto KickOver, infatti, è stato presentato ai ragazzi come esempio di come trasformare un’idea in un progetto imprenditoriale, sfruttando le proprie passioni e le possibilità offerte dalla rete.

L’incontro è avvenuto presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Statale “Tito Acerbo” di Pescara. I lavori sono stati introdotti dal Vice Presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Pescara, Donatello Aspromonte, il quale si è soffermato sull’importanza di diffondere la cultura d’impresa e favorire la nascita di nuove imprese in Abruzzo. A tal proposito sono stati chiamati in causa i vincitori della passata edizione del concorso STARTIMPRESA, Mauro Biase e Alessio Ripanti, i quali attraverso la presentazione della loro attività imprenditoriale KickOver, hanno dato la possibilità agli studenti delle classi quarte e quinte dell’Istituto, di interagire con loro. I giovani alunni hanno colto al balzo l’occasione per fare qualche domanda ai due Imprenditori. Dato il momento di instabilità economica ed incertezza lavorativa che sta vivendo il nostro Paese in questi anni, le domande dei ragazzi giravano intorno ad un concetto chiave, E’ sicuro iniziare a fare impresa in un momento di crisi come questo? 

I due giovani imprenditori  si sono offerti ben volentieri e hanno spiegato ai ragazzi che quando si avvia una qualsiasi iniziativa imprenditoriale, i risultati non sono mai sicuri e garantiti, soprattutto se non si è disposti a fare numerosi sacrifici e partire da quelle che sono le proprie passioni così come è avvenuto per noi di certo aiuta.

Alla fine della conferenza, sono stati ringraziati i presenti ed è stato rinnovato ai giovani alunni l’invito a partecipare alla quinta edizione di STARTIMPRESA 2013.

Iscriviti Gratis KickOver