KickOver sosterrà il progetto BeachOlimpiadi Pescara 2013 attraverso la gestione eventi sportivi.

Gestione eventi sportivi Beacholimpiadi Pescara 2013Il portale KickOver, utilizzato per la gestione eventi sportivi, è da sempre promotore di attività socialmente utili. A tal proposito si è offerto di collaborare ed offrire il suo contributo per una manifestazione degna di lode. Stiamo parlando della gestione eventi sportivi BeachOlimpiadi Pescara 2013, che domani, mercoledì 10 luglio alle ore 11 presso la Provincia di Pescara, Sala Figlia di Iorio, piazza Italia, presenteranno la conferenza stampa di apertura.

Le BeachOlimpiadi Pescara 2013, sono competizione sportive dedicate ai ragazzi tra 9 e 12 anni, con il primo spazio per attività ludico-ricreative rivolte ai bambini dai 2 ai 5 anni.

L’evento è frutto dell’intenso lavoro del comitato organizzatore composto dall‘Associazione Massimo Oddo Onlus, dal Network MammAiutaMamma.it e dalla Cooperativa Sociale La Minerva, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Pescara. Le manifestazioni si svolgeranno dal 31 luglio al 3 agosto, in 8 stabilimenti della riviera di Pescara. Quattro giorni in cui, i bambini, saranno coinvolti in diverse discipline, dalla corsa al torneo di beach volley ed il calcetto. Un divertente calendario per oltre 100 giovani atleti ed un importante la partecipazione di ragazzi diversamente abili.

Ogni stabilimento coinvolto propone una formazione composta da un minimo di 16 ad un massimo di 24 bambini, maschi e femmine e la Nazione che vuole rappresentare. Le squadre disputano le gare dalle 16 alle 20 nel tratto di spiaggia libera tra gli stabilimenti balneari Jumbo e Nettuno e, per le discipline che prevedono l’uso di spazi attrezzati, presso le strutture degli stabilimenti coinvolti. Questo permetterà di promuovere il territorio, garantire alle famiglie una competizione nel proprio ambiente.

Le BeachOlimpiadi Pescara 2013, hanno come scopo, non solo la promozione dell’attività sportiva, bensì:

  • Ampliare i processi partecipativi locali e favorire l’aggregazione giovanile attraverso lo sport;
  • Promuovere la dimensione sociale ed educativa dello sport;
  • Offrire un modello originale di sostegno alla genitorialità e confronto intergenerazionale;
  • Creare e agevolare processi di micro-economia locale e promozione delle realtà territoriali impegnate nell’ambito sociale.

Il comitato promotore consapevole del valore educativo dello sport, impegnato nell’ampliamento di processi di integrazioneinclusione sociale locali e nella promozione dello sport come diritto di tutti, s’impegna a donare parte dei fondi raccolti nell’ambito dell’iniziativa in favore dell’abbattimento delle barriere architettoniche che impediscono ai disabili di svolgere attività sportive. In particolare è impegnata nella verifica della disponibilità ad attrezzare l’area in concessione alla Cooperativa La Minerva di un campo da basket per i diversamente abili, realizzerà un intervento in collaborazione con le associazioni del territorio e le istituzioni locali coinvolte nel progetto.

Il comitato promotore, inoltre, organizza un cena di beneficenza, domenica 4 agosto 2013, il ricavato sarà interamente devoluto per sostenere la mission del progetto.

Non mancare a questo fantastico appuntamento tra Sport e Sociale.