Il Totem del Bomberismo Bobo Vieri“Chiamarsi Bomber tra amici senza apparenti meriti sportivi”: per più di 50000 italiani non è più una semplice abitudine, ma uno stile di vita. Scopriamo perchè il Bomberismo è diventato ormai un culto.

 

Un Sito Internet che raccoglie tutto il movimento, una pagina Facebook da più di 50000 like, 1800 followers su Twitter, un profilo Instagram aggiornatissimo ed addirittura un motore di ricerca interno dedicato ai bomber, “Bomberspedia”: il “Bomberismo” ha letteralmente invaso la Rete in pochissimo tempo, raccogliendo le risate di migliaia e migliaia di appassionati di calcio. Ma come ci è riuscito? Il “Movimento Bombersimo” nasce come presa in giro dell’italiano medio, quello che si presenta ai calcetti con gli amici come se fosse Cristiano Ronaldo: quante volte avete chiamato Bomber un vostro amico che si vantava di aver segnato contro dei pensionati?

Il numero 9 che gioca in una squadra di amatori o massimo in terza categoria, fascetta per tenere la lunga chioma alla Batistuta, pancia alcolica che lo trasforma in un improbabile centravanti di sfondamento. Quell’attaccante da tre gol a campionato, ma che si sente un leader alla Ibrahimovic. Lui che vive in un paesino di massimo 10 mila abitanti e che la domenica dopo la partita va a fare l’aperitivo nel bar più importante della zona con la tenuta sportiva e il borsone [...] Quello è il BOMBER per eccellenza. Il BOMBER che tutti amiamo.

Un classico esempio di "Chiamarsi Bomber": le foto in ascensoreIl fulcro della Pagina Facebook di “Chiamarsi Bomber”, oltre ad un’apprezzatissima sezione sulle fidanzate dei calciatori ed a battute ironiche sull’andamento delle partite, è costituito dalle foto che i giocatori (i Bomber, ndr) pubblicano in rete sui loro profili, che ritraggono atleti dalla dubbia fama in campo che si scatenano nella vita privata: look alquanto discutibili fatti di magliette larghissime, strappi, tagli, teschi e temi militari; tatuaggi a non finire, pose plastiche con l’immancabile cellulare in mano, ma soprattutto location imbarazzanti che vanno da bagni, locali e l’ultima bizzarra moda, le foto scattate in ascensore. Con questo metodo, con un occhio di riguardo per le vecchie glorie del passato, il Bomberismo, il cui modello di vita è Bobo Vieri, ha attirato in poco tempo più di 50000 fan, che commentano e ricondividono in massa i post della pagina.

Ma perchè fa successo tutto questo? Perchè vedere in che modo si comportano i calciatori lontano dal campo, il loro essere vanitosi ed i loro alquanto dubbi gusti nel vestire non possono che strappare un sorriso ed aiutare a sdrammatizzare tutte le polemiche che ruotano attorno al calcio.

“Chiamarsi Bomber” è appunto una cartolina su come si è “ridotto” il calcio moderno: pieno di Bomber…

 

Iscriviti Gratis KickOver